7.18.2011

Spider Truman, il V per Vendetta all'italiana

Questa mattina, grazie ad un intervento sul blog di Iris, mi sono imbattuta ngli spazi web di 

Spder Truman

L'ormai celebre Spider Truman, il V per Vendetta all'italiana, ha uno spazio su Blogger, uno su Twitter e uno, il più importante, su Facebook
Mi sono spulciata i suoi articoli per bene, poi quando sono tornata a casa per il pranzo, ho visto che ne davano notizia anche al TG5. Tutti gli danno la caccia, ma lui pare non aver paura di nulla e continua a rendere noti particolari scottanti su Montecitorio, così mi sono sentita in dovere di usare il mio spazio web per spargere la voce, perchè è così che funziona su internet: i passaparola sono la sua fonte vitale.
L'unica cosa che mi sono sentita in dovere di domandarmi con me stessa, da brava rompipluffe e critica quale sono, è stata: ma se non fosse mai stato licenziato avrebbe divulgato lo stesso queste notizie? E' davvero definibile un "eroe", oppure dobbiamo vederlo solo come una persona amareggiata dalla sua sorte?
Francamente non lo so, ma una cosa è sicura: spero continui a fare ciò che fa e se davvero la farà in barba alla "caccia all'uomo" che si è attuata, bè, avrà tutta la mia stima.


3 commenti:

  1. Ciao, vengo anch'io dal blog di Iris. Sai, all'inizio, quando ho scoperto l'esistenza di questo Spider Truman, ho provato una profonda stima per lui, una voglia matta di sostenerlo in questa sua crociata pazzesca. Eppure col passare delle ore l'euforia si è un po' sgonfiata e ha preso il sopravvento lo stesso dubbio che è venuto a te. Questo tizio per 15 anni, mica un giorno, ha fatto in qualche modo parte di quella casta che oggi tanto critica. Anche lui era parte di quel sistema che oggi ripudia. Sono quasi pronta a scommettere che ne farebbe tranquillamente parte ancora adesso se non lo avessero cacciato via. Ora sta egregiamente sputando nel piatto in cui mangiato, immagino anche bene, per 15 anni...15 anni...15 anni sono più che sufficienti per capire lo schifo in cui si vive, eppure lui ha aspettato che quello schifo lo licenziasse per gridare al mondo quello che succede a Montecitorio.
    Resta il fatto comunque che quello che fa è importante e che vale assolutamente la pena leggere i suoi scritti.
    Ciao!

    RispondiElimina
  2. Ok ora i darò un mio commento spassionato su 'sto qui. Ti dico subito che ho saputo dell'esistenza di questo dal Telegiornale perchè ero in Abruzzo e mi sono mangiato le mani per non poter vedere subito questa pagina. Con il passare delle ore però mi sono detto una semplice cosa... è veramente da considerare un "eroe" una persona che svela tutto ciò che noi abbiamo il diritto di sapere solo per ripicca? Bah io direi di no. Tornando a Roma mi sono precipitato comunque a vedere questa pagina e mi rendo conto che più che materiale top secret pubblica roba che si può trovare comunque spulciando su internet e tanti post polemici privi di utilità. Non credo che una pagina del genere sia utile, credo che sia più utile informarsi su ciò che ci combinano i politici prima ancora di ciò che hanno più di noi. Credo che al posto di stare seduti a leggere i soprusi che ci subiamo giornalmente, sarebbe il caso che qualcuno si decidesse a informarsi su tutto ciò che viene approvato/non approvato alla camera e al senato e guidare delle proteste serie, non idolatrare un tipo isterico che ragiona seguendo il motto: "Tu mi ha fatto la bua e io faccio la bua a te".

    RispondiElimina