1.30.2012

Giornata della Memoria... per chi?

Oggi, che è il mio compleanno, ho deciso di usare questo giorno per fare la mia parte nel Mondo e, non avendo la possibilità di parlare in mondovisione a tutti, uso l'unico canale che mi è concesso. Cercherò di fare la differenza con questo intervento con la preghiera che riesca a toccare i cuori di chi lo leggerà. 
Il Mondo ha deciso di dedicare una giornata alle vittime del Nazzismo. Questo giorno, chiamato Giorno della Memoria e che cade ogni anno il 27 Gennaio, crea una valanga di perbenismo gratuito e di facili opinioni. Tutti i sistemi di comunicazione non fanno che ricordare all'umanità quanta crudeltà possa scaturire da un'idea razzista (attività che, a quanto pare, risulta inutile visto che esistono ancora partiti politici come la Lega) e allora ecco lì, canzoni, racconti, testimonianze e film a vagonate.
Non sono contro queste manifestazioni perchè penso siano davvero in grado di sensibilizzare le persone, soprattutto i giovani, ma non trovo giusto che sia stata istituita una Giornata della Memoria solo per le vittime del Nazzismo. 


Dal tempo dei romani la storia e puntinata di genocidi eppure pare che nessuno se li ricordi, parliamo ad esempio dello sterminio dei Galli da parte dei Romani, o delle persecuzioni dei Cristiani, dello sterminio degli Inadiani d'America ad opera degli spagnoli, del genocidio compiuto dalla Chiesa Cristiana per atti di stregoneria, i genocidi compiuti dalle bombe atomiche in Giappone, ce ne sarebbero infiniti di genocidi da citare eppure ci ricordiamo solo quello degli ebrei nei campi di concentramento. Si, lo capisco che quella è storia recente e va ricordata, ma questo che vuol dire? Vuol dire forse che alcuni morti hanno più importanza di altri? La gente torturata in passato ha subito meno dolore di quelli torturati più recentemente? Converrete con me nel dire di no. 





Allora, quando in futuro ricorderete il Giorno della Memoria non dedicate quel ricordo solo al genocidio compiuto dal Nazzismo, ma a tutte quelle persone uccise e torturare dalla follia umana nei genocidi compiuti dal'uomo nella storia.
Dovrebbe essere istituito un Giorno della Memoria mondiale che ricordi tutti i genocidi compiuti, eppure nessuno lo fa, siam tutti lì a dire quant'è stato brutto il Nazzismo, e tutti gli altri finiscono nel dimenticatoio. 

5 commenti:

  1. hai assolutamente ragione! la penso anch'io come te! un Bisè! comunque tralasciando il tutto: AUGURIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  2. Grazie mille... per gli auguri e per l'appoggio. ^^

    RispondiElimina
  3. Sono d'accordo per la giornata della memoria mondiale... anche se non penso che il senso della giornata della memoria per ricordare le vittime di questa follia assurda perpetrata dai nazisti significhi che alcune morti sono più significative che altre...
    ad esempio, io sono favorevole sul fatto che ora se ne parli molto, che a scuola si facciano "gite di istruzione" per visitare i campi di concentramento... ai miei tempi non se ne parlava così tanto, figurati che l'olocausto in storia nemmeno l'ho mai studiato, perché la prof era indietro con il programma! e secondo me questa è una vergogna.

    RispondiElimina
  4. Si ma come si studia il genocidio del Nazismo oggi così dovrebbero essere studiati tutti i genocidi. Ad esempio tu lo sai cos'è il Genocidio Armeno? E se non lo sai ti pare giusto che tu non abbia memoria di tutta quella gente morta? Secondo me no che non è giusto. Nel Giorno della Memoria dovrebbero essere ricordati tutti i defunti morti nei vari genocidi della storia.

    RispondiElimina
  5. Quello dei campi di concentramento è stato uno degli atti più crudeli dell'umanità (io stessa ho visto un campo di concentramento e ti assicuro che quei posti mettono i brividi, è una sensazione bruttissima)ma la cosa più spaventosa è che sono accaduti in un epoca moderna, quando ormai la schiavitù o lo sfruttamento sembrava stessero finendo per lasciare spazio a innovazioni che avrebbero reso la vita più facile, ma sopratutto a ideali e concetti sull'uomo che erano totalmente diversi da quelli delle epoche passate. Con questo non voglio dire che tutte le cose successe in passato sono meno importanti, anzi, però si dimenticano più facilmente perchè erano "altri tempi" con "altri ragionamenti" (sbagliati certo, ma l'uomo lo ha capito solo più tardi, al tempo non concepiva alcuni pensieri). Ad ogni modo trovo giusto che questa Giornata della Memoria sia istituita, per ricordarci ogni volta cosa è accaduto e sono d'accordo anche che non deve essere strumentalizzata perchè allora non avrebbe senso, però è anche vero che ci deve essere una giornata per ricordare tutti i genocidi, massacri e torture che gli uomini del passato hanno dovuto subire.

    RispondiElimina