1.19.2012

Un nuovo calendario?

Papa Gregorio XIII e Giulio Cesare lo hanno già fatto in passato, Steve Hanke e Richard Conn Henry lo ripropongono a modo loro. Sto parlando di un nuovo calendario mondiale.


Il calendario conterebbe 364 giorni l'anno, sarà diviso in quattro quarti di 3 mesi esatti l'uno, di cui i primi due di 30 giorni e l'ultimo di 31 e ogni 5 o 6 anni si aggiungerà un'intera "settimana bisestile". E' questa la proposta di Steve e Richard, il primo docente di economia e il secondo astronomo entrambi alla Johns Hopkins University di Baltimora.
Il nuovo calendario porterà regolarità, le festività cadranno sempre nello stesso giorno della settimana come ad esempio Natale e Capodanno saranno sempre di domenica e Primo Maggio e Ferragosto sempre di martedì. Ma il vantaggio di questo nuovo calendario sarà non solo la precisione con cui la Terra ruota intorno al Sole, ma faciliterebbe molto l'effettuazione di stime valutative, durate di contratti e prescrizioni mediche, o calcolare gli interessi su di un mutuo.




In passato George Eastman, fondatore della Kodak, propose un calendario simile ma la proposta fu bocciata perchè non rispettava i precetti delle religioni che impongono un giorno settimanale di riposo.

  


La proposta di Steave e Richard invece pare sia stata dichiarata "ragionevole", ma non può ugualmente essere messa in atto perchè oggi nessuno detiene tanto potere da imporre le sue decisioni al mondo, cosa che invece Papa Gregorio e Cesare sono riusciti a fare.
Hanke e Henry sperano che il nuovo calendario si inponga in maniera indiretta usando il web e il passaparola, così che le polazioni possano richiedere autonomamente ai propri governi l'adozione del nuovo calendario... e per quanto riguarda la "settimana bisestile" Steave propone che sia destinata al riposo, come una settimana di ferie però pagate. 




E voi che ne pensate? 
Vi piacerebbe avere questo calendario?

Per saperne di più cliccate QUI.

Nessun commento:

Posta un commento