9.03.2012

La cosa più bella dalle mie parti


L’attesa della pioggia torrenziale di fine estate, dalle mie parti, è l’attesa più estenuante di tutte, ma quando il cielo s’incupisce, le nuove si abbassano, il vento soffia più forte e l’aria odora di ossigeno, poi un rombo squarcia l’aria ed un fulmine si abbatte violento non troppo lontano, allora l’attesa sembra essere finalmente giunta al termine, ed i colli si allungano, e la pelle respira, e la mente si slaccia e vaga. E’ finalmente pioggia.
Pioggia che lava, che depura, che abbatte le linee di pensiero che il caldo aveva tracciato, pioggia che porta via con se il negativo ed il puzzo del marcio, che disseta e porta vita.
La cosa più bella del mondo dalle mie parti è, e sempre resterà, la prima pioggia dopo l’estate.

2 commenti:

  1. A me la pioggia è sempre piaciuta poco, ma dopo aver letto il post, quasi quasi un po' inizia a piacermi!

    RispondiElimina
  2. Grazie mille! Sei gentilissimo come sempre. *___*

    RispondiElimina