4.15.2013

Pugliesi in trasferta

Un pugliese in trasferta lo si nota per due fondamentali motivi:

1. E' l'unico che parla il dialetto più arcaico della sua terra, roba che non parla neanche quando è nel suo habitat naturale. Così, se ci sono altri pugliesi nella zona avranno la possibilità di individuarsi facilmente ed istantaneamente, manco avessero un radar, così da stringere amicizie, fratellanze e gratuiti scambi di cibarie varie.


2. E' l'unico che ostenta orgoglioso la sua inseparabile ed inimitabile busta di taralli. Se un pugliese esce fuori dai suoi confini è un'eresia punibile con la flagellazione il solo pensiero di dover portare uno snack diverso, ma se disgraziatamente dovesse avere la malsana idea di farlo, la busta dei taralli lo accompagnerà comunque.


Puglia Inside!

4 commenti:

  1. Ahahahah, sei proprio forte!
    Era un pezzo che non leggevo qualcosa di davvero divertente.

    RispondiElimina
  2. qui al lavoro c'è un ragazzo di origini baresi...ogni volta che parla in dialetto non solo non capisco una cippa, ma mi vieni in mente tu :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puahahahah! Si, il nostro dialetto è così arcaico che certe volte facciamo fatica anche tra noi a capirci.
      Oggi, per esempio, al call center chiama un signore di Bari e mi fa "dove sto chiamando?", "in Puglia signore", "oh bene, tra compaesani ci si capisce meglio" e comincia a parlare in dialetto. Te lo giuro, facevo fatica a capirlo! XD

      Elimina