7.19.2013

Apocalisse!

Nella città dove vivo c'è il mare, ma la casa in cui vivo con i miei genitori (ancora per poco si spera) è in una zona periferica a poche decine i metri dal livello del mare. Capirete bene quindi, che le strade a congiunzione tra il quartiere e il centro sono tutte in pendenza. Non si tratta di pendenze da montagne russe, sia chiaro, ma sempre pendenze sono!
Io sono una che l'estate si tatua il sellino della bicicletta sul culo (concedetemi il termine) e per me quelle pendenze non sono poi così terribili, ma per qualcuno non è così.
Qualche giorno fa, un'associazione anonima, organizzò la classica biciclettata estiva. Vi descrivo la scena.


Eccoli là, i ciclisti della domenica, fradici di sudore e con il fiatone dopo aver percorso i primi quindici minuti di pedalata rigorosamente in discesa, con le facce colpevoli di chi sa di avere una bici in garage e di non usarla perché in paese "c'è troppo traffico" (!). Si muovono tutti compatti e con il classico sorriso teso di chi comincia a sentire il sellino in parti del fondoschiena che neanche il culo sapeva di avere, quando eccola lì, la grande avversaria: "la salita"!
Partono fieri e convinti, ma dopo le prime due pedalate ecco il dramma! Al terzo giro le gambe di uno dei concorrenti alzano bandiera bianca, facendo perdere l'equilibrio al malcapitato che cade rovinosamente su un fianco, creando uno spaventoso effetto domino sui partecipanti limitrofi.
I sopravvissuti al disastro intanto perseverano, ma una serie di bambini aggrovigliano misteriosamente tra loro i raggi delle proprie biciclette, sarà successivamente convocato in pompa magna il mago Casanova per risolvere il problema. Le mamme dei bambini, nel vano tentativo di prestare soccorso ai propri pargoli, si scaraventano giù dai sellini dimentiche della salita.
I reduci del massacro, a metà percorso, danno forfait; accompagneranno il proprio mezzo a spinta fino a raggiungere la vetta, per poi risalirci in sella, orgogliosi d'essere stati gli unici a sopravvivere a "la salita".


Una vera apocalisse!

1 commento:

  1. che situazione tragica! XD Behold the mighty uphill! XD

    RispondiElimina